Kiko Soft Focus Concealer [Review]

Beauty & Make Up, Reviews

Buongiorno e buona domenica bellezze! Come procede il vostro weekend?
Se avete letto il mio articolo di ieri su L’Esteta Risponde, avrete visto che in quest’ultimo periodo sto provando un po’ di correttori illuminanti, sulla linea, più o meno, del Touche Eclàt di YSL. Ieri vi ho parlato del Re-Touch Light-Reflecting di Catrice, che mi sta piacendo davvero tantissimo, e oggi invece mi concentrerò sul Soft Focus Concealer di Kiko.

CAM00690
Per chi ancora non conoscesse questa tipologia di prodotto, si tratta, in linea di massima, di correttori molto leggeri che hanno la capacità di illuminare varie aree del viso e rendere l’incarnato fresco e radioso. Alcune volte contengono una leggera perlescenza, altre volte sono soltanto satinati, e solitamente hanno un packaging a “penna” con un’applicatore a pennellino. Non sono correttori super-coprenti, quindi non sono adatti a imperfezioni molto visibili, ma servono per lo più a uniformare discromie, piccole macchie e leggeri rossori, oltre a illuminare un incarnato grigio e spento.
Diversi brand propongono questo tipo di correttori, a partire dai più costosi come appunto YSL o anche Dior, fino a quelli più accessibili come L’Oreal, Pupa, Rimmel, Kiko ecc…Pur con differenze minime, il concetto è comunque sempre lo stesso, quindi se cercate alternative alle versioni più costose, potete benissimo rivolgervi a moltissimi altri marchi presenti in commercio.
Il Soft Focus Concealer di Kiko è un correttore in crema, dal finish naturale e dalla consistenza molto leggera, che si presenta in un packaging a specchio, in penna, con applicatore in setole e bottoncino a pressione alla base, da premere per far fuoriuscire il prodotto. La tonalità che ho scelto io è la 01, che in teoria dovrebbe essere la più chiara, ma che per me è comunque piuttosto scura (lo swatch non rende bene l’idea). Questa è la prima cosa che non mi è piaciuta di questo prodotto, oltre al fatto che questa tonalità è davvero troppo gialla e dorata per il mio incarnato…è talmente gialla da sembrare quasi arancione, e questo nonostante io abbia comunque una base neutro-gialla. Direi insomma che questo colore è più indicato per le carnagioni medie e dorate, almeno secondo me.

CAM00694
Inoltre, a differenza di quello di Catrice, che illumina e ha anche una discreta coprenza allo stesso tempo, Il Soft Focus di Kiko ha una coprenza davvero scarsa e risulta piuttosto trasparente una volta applicato. Per questo motivo non ho potuto utilizzarlo né come illuminante per via del colore troppo scuro, e né come correttore per le piccole imperfezioni a causa della bassissima coprenza. Ovviamente, come ho specificato prima, questo tipo di correttori da soli non coprono granchè, a parte le piccole imperfezioni, ma questo di Kiko non copre nemmeno quelle.

A questo proposito, dovete sapere che i correttori illuminanti possono essere applicati sulle occhiaie o comunque nella zona perioculare e degli zigomi, ma non cancellano le occhiaie e le borse (a meno che queste non siano proprio leggere!) Ho visto diversi truccatori utilizzarli direttamente sull’occhiaia, e non so se fossi l’unica a rendermi conto che non le coprivano né le illuminavano, ma le ingrigivano e basta. L’applicazione più corretta è di correggere prima le occhiaie con un correttore apposito, e poi stendere un velo di quello illuminante per dare un aspetto sveglio e luminoso allo sguardo.
Per quanto riguarda stesura e durata, il Soft Focus di Kiko da questo punto di vista non ha pecche, nel senso che si stende e si sfuma bene sulla pelle e si fonde bene con l’incarnato, donando un effetto naturalissimo. Anche questo, come quello Catrice, può anche non essere fissato con la cipria perché, grazie alla sua consistenza molto leggera, si asciuga in fretta soprattutto in caso di pelle normale o secca.

In conclusione, credo che l’unica pecca di questo correttore sia proprio la scarsa gamma di tonalità, praticamente inesistenti per pelli chiare e chiarissime, oltre al fatto che mi sarebbe piaciuta un pizzico di coprenza in più per poterlo sfruttare, se non come illuminante, almeno sulle imperfezioni più leggere.

Il prezzo di questo prodotto è di 7,50 euro, anche se non credo proprio lo riacquisterò una volta terminato (se solo riuscissi a trovargli un uso alternativo!). Voi che mi dite? Avete mai utilizzato correttori del genere? Aspetto i vostri commenti per chiacchierare un po’! Kiss,
Gloria

Annunci

Un pensiero su “Kiko Soft Focus Concealer [Review]

  1. Fissandosi bene alla pelle, un uso molto alternativo sarebbe usarlo come primer per ombretti oppure mischiarlo con pigmenti satinati in modo da creare un “ombretto” liquido che si fissa alla palpebra e dona un look naturale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...